Per “Favole di primavera” de I Teatrini, in scena al’ Orto Botanico “Storia di un albero e di un bambino”

E’ la storia di un albero e della sua generosità. Del suo amore per un bambino, amico e compagno di giochi, che continuerà ad amare nel tempo, senza riserve, come un grande genitore, seguendo le tappe della sua vita, dall’infanzia alla vecchiaia, ognuna segnata da urgenze e richieste differenti, sempre più grandi e impellenti. L’albero saprà aspettare il suo “ bambino”, i suoi ritorni sempre più rari e distaccati, emozionandosi ad ogni suo arrivo. Sarà felice ogni volta di accoglierlo, cercando l’intesa giocosa di un tempo.
Ma il “bambino” ogni volta più adulto, non vuole giocare, ha bisogni lontani dal cuore di un tempo. Più complicati. E l’albero lo saprà ascoltare e cercherà di rispondere alle sue impellenti richieste, offrendogli ogni volta una parte di sé per aiutarlo ad ottenere quello che desidera, senza risparmiarsi, fino a diventare solo un povero ceppo solitario.Ma anche così continuerà ad amare ed aspettare il suo “ bambino”, che ritornerà da lui, ormai vecchio e stanco, in cerca di un posto dove fermarsi, finalmente, e riposare. E l’albero gli offrirà di sedersi, e insieme si sentiranno di nuovo felici.

sabato 25 maggio, ore 11
sabato 1 giugno, ore 11
domenica 2 giugno, ore 11
sabato 8 giugno, ore 11
domenica 9 giugno, ore 11