Per “Favole di primavera” de I Teatrini, in scena al’ Orto Botanico il Magico Pifferaio.

L’allarme è grande e i topi dappertutto. Due banditori diffondono a suon di tamburo la notizia in lungo e in largo e una giovane donna, portavoce del malcontento generale, sollecita il pubblico a seguirla al palazzo del Sindaco, per pretendere una soluzione. Arrivato per liberare la città dall’invasione dei topi, simbolo di incuria e inciviltà, si presenta uno strano personaggio: un suonatore di flauto. Lui, che sogna una città migliore, saprà sfidare l’inadempienza dei governanti e gli interessi dei più furbi, col potere della sua musica. Seguendolo, si incontreranno figure ambigue e grottesche, furbe e maldestre, che con divertente ironia, rappresentano i “difetti più comuni” del nostro tempo, causa dell’invivibilità dei nostri luoghi. Ma, alla fine, col suo flauto magico, il Pifferaio suonerà una nuova musica che condurrà i bambini in un luogo incantato, dove far nascere una nuova città, una città ideale che parta proprio dai loro bisogni. Una città a misura di bambino. E questo luogo, sarà un prato, dove ognuno di loro potrà lasciare un pensiero, un desiderio, una visione che, come un mattone, formerà le fondamenta di un nuovo modo di vivere, un nuovo modo di pensare il mondo.

sabato 25 maggio, ore 11
sabato 1 giugno, ore 11
domenica 2 giugno, ore 11
sabato 8 giugno, ore 11
domenica 9 giugno, ore 11
foto di copertina: Pino Miraglia